Andamento oro: analisi del prezzo, quotazione, grafico

1577

Indice dei contenuti

Sicuramente almeno una volta nella vita ci siamo chiesti che cosa fosse l’andamento dell’oro. Ma anche, il perché fosse così importante essere al corrente di tutti i movimenti nel corso del tempo. Una risposta forse non c’è mai stata data nello specifico. Ma, nessun problema.

In questo articolo andremo a capire che cos’è l’andamento dell’oro, la sua analisi e come leggere quei noiosissimi e difficilissimi grafici.

Continua a leggere per scoprirne di più.

Che cos’è l’andamento dell’oro?

Sicuramente una cosa da tenere in considerazione quando andiamo a capire che cos’è l’andamento dell’oro è il perché chi tiene in considerazione l’andamento dell’oro. Tenere in considerazione l’andamento dell’oro serve a capire come fruttare al meglio l’opportunità di fare un buon investimento per quel momento storico o comunque nel tempo.

Infatti, investire su l’oro può essere un ottimo vantaggio per chi decide di pare dei piccoli o grandi investimenti nel corso del tempo.

Se vogliamo dare una definizione specifica di andamento dell’oro sicuramente dobbiamo dire che andamento dell’oro, significa il movimento che fa l’oro sul mercato finanziario in uno specifico arco temporale. Questo specifico andamento, appunto dell’oro, varia in base all’economia e alla finanza di un determinato paese.

L’andamento dell’oro ovviamente, varia anche in base a quanti investimenti si sono fatti in quell’arco di tempo e a come l’economia viene usata. Che ad esempio, in un determinato periodo storico l’economia di un paese non ha fruttato particolarmente e quindi, ovviamente anche l’andamento dell’oro sarà in picchiata.

Che cosa bisogna valutare nell’analisi del prezzo?

Per valutare al meglio che cosa bisogna fare per analizzare l’andamento dell’oro bisogna avere un’idea chiara di che cosa sia innanzitutto l’oro e del perché proprio l’oro viene utilizzato come la più antica moneta di scambio.

L’oro, come sappiamo, è un materiale prezioso o meglio ancora un metallo, che da sempre viene estratto è utilizzato come materiale di scambio per l’economia.

L’oro è un materiale così prezioso perché è resistente a tantissimi composti chimici ed è resistente anche ad altissime temperature, quindi, è molto difficile che venga danneggiato nel corso del tempo.

Per valutare al meglio e avere un’analisi precisa sul prezzo dell’oro nel mercato finanziario bisogna sapere sicuramente che il prezzo dell’oro che è fissato due volte al giorno dai mercati.

I mercati giornalmente valutano tutti gli scambi svolti tra acquirente e venditore. In base a questi scambi fissano una quotazione uguale per tutti, ovviamente dell’oro.

In base a questa quotazione si può fare un’analisi del prezzo dell’oro in modo giornaliero o meglio ancora due volte al giorno. L’apice di tutto questo movimento economico, come ben sappiamo, dal 1919 è fatto a Londra, nel appunto Borsa di Londra.

Che cos’è la Borsa di Londra?

La borsa di Londra fondata nel 1919 si occupa di definire due volte al giorno, ovvero alle 10:30 e alle 15:00, il prezzo dell’oro in base al mercato finanziario di quel giorno e di quell’ora.

Bisogna anche assolutamente dire che il prezzo dell’oro non viene espresso in euro ma, per essere il più imparziali possibile, il prezzo dell’oro è espresso in dollari per oncia Troy. Questa, infatti, è l’unità di misura utilizzata da tutti per identificare l’oro fisico che corrisponde a 32 grammi.

Il fatto che l’oro venga valutato in dollari si ha la necessità di considerare anche l’evoluzione economica della moneta stessa.

Questo serve per capire al meglio come determinare appunto, il valore dell’oro. Se vogliamo sapere quanto vale il nostro oro in euro non ci resta che fare un cambio valuta, dal dollaro all’euro.

Che cos’è un Oncia Troy?

Come abbiamo detto per misurare il prezzo dell’oro viene utilizzata una misura convenzionale. L’Oncia Troy è l’unità di riferimento più antica in assoluta e tutti utilizzano questa per capire quanto valutare l’oro e alcuni altri metalli preziosi.

L’Oncia Troy viene solitamente identificata con il simbolo oz t e, per identificarla da quella normale, bisogna sapere che pesa il 10% in più di quella normale, appunto.

Pesando il 10% in più significa che l’oncia Troy pesa 2,7 grammi di più dell’oro che si sta andando a pesare. C’è da dire che questa alla Banca di Londra viene ancora utilizzata perché le pese elettroniche non soddisfano ancora al 100%.

Quali sono le quotazioni di questo periodo?

Come abbiamo specificato prima le quotazioni dell’oro variano di giorno in giorno ma anche appunto in base all’ora qui andiamo a valutare questo andamento. molto spesso quando si parla di quotazione dell’oro si possono fare anche delle previsioni nel corso del tempo, come ad esempio di settimana mese o addirittura anno.

Ovviamente, sono solo delle previsioni e vanno prese per quello che sono. Nel senso che, è necessario controllare sempre l’andamento della quotazione dell’oro si ha intenzione di fare degli investimenti.

Per fare un esempio pratico, possiamo dire che ad oggi il prezzo dell’oro al grammo e 47.9918 euro. Possiamo anche dire che prezzo dell’oro ieri era di 47.7901.

Che cosa significa questo?

Significa che la quotazione dell’oro ad oggi è salita di 0.2015, ovvero del 0.42%.

Ad oggi, perciò, possiamo dire che investire su l’oro è conveniente perché il prezzo dell’oro è salito. Nel caso in cui il prezzo dell’oro fosse sceso quel giorno specifico non sarebbe stato produttivo investire.

Ovviamente se si è investitori già da tempo si sa benissimo che non sempre l’andamento è positivo e che quindi cioè un giorno l’andamento è negativo non ci si deve disperare perché potrebbe essere che il giorno dopo sia produttivo e quindi positivo.

Dobbiamo prendere l‘andamento dell’oro come un: si vince o si perde e come ben sappiamo purtroppo non sempre si vince.

Solitamente per identificare che il prezzo è sceso a fianco al numero troveremo un -, viceversa per il prezzo è salito ci sarà un +. Valutare l’andamento dell’oro è molto intuitivo basta prenderci un po’ la mano e l’occhio.

Una tabella per spiegare meglio

In questa tabella andremo a dare una rapida occhiata e a capire il perché viene utilizzato l’oro per gli andamenti finanziari.

METALLI ONCIA IN € GRAMMO € ONCIA IN $ GRAMMO IN $
ORO 1.492,17 € 47,975 € $ 1,741.01 $ 55.975
ARGENTO 19,096 € 0,6139 € $ 22.285 $ 0.7165
PLATINO 834,72 € 26,837 € $ 972.00 $ 31.251

Come abbiamo potuto intuire anche dalla tabella, l’oro vale molto di più sul mercato finanziario dell’argento e del platino. Nonostante anche questi due siano dei metalli abbastanza preziosi l’oro per convenzione, rimane sempre quello con un valore maggiore rispetto agli altri due.

Per darti un’idea più chiara dell’andamento dell’oro ho voluto fare un esempio anche in dollari, visto che è la moneta convenzionale utilizzata, come ho specificato prima.

Anche perché, quando andremo a valutare l’andamento il prezzo che ci apparirà per primo sarà quello in dollaro, poi ci sarà anche quello in euro.

Conclusioni

Arrivati alle conclusioni di questo articolo sull’andamento dell’oro, possiamo dire che investire su questo metallo prezioso non è mai una brutta idea.

Questo perché nonostante ci siano degli alti e bassi come succede sempre negli investimenti finanziari, l’oro rimane sempre quel metallo prezioso che difficilmente viene svalutato.

Anche se dovesse scendere di valuta, comunque, dopo pochissimo tempo ci potrebbe essere la possibilità che risalga e anche di un bel po’.

Perciò, fare un investimento sull’oro potrebbe essere la soluzione ai nostri problemi finanziari o anche perché no, potrebbe essere una buona opportunità per mettere da parte qualche soldino in più.

Se ancora non siamo convinti dei fare un investimento del genere ci sono tantissimi esperti che ti possono aiutare e consigliare anche in base alle nostre esigenze economiche e finanziaria del momento.

Provare per credere!