Dove comprare sterline in oro e come determinare il valore: guida completa

Indice dei contenuti

Se vuoi sapere dove comprare le sterline in oro e come capire qual è il loro valore, sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegheremo ogni dettaglio utile su queste monete. Ma prima, scopriamo cosa sono le sterline in oro e a cosa servono.

Sterline in oro: cosa sono

Le sterline in oro sono denominate anche Gold Sovereign o Sovrana d’Oro ed è la moneta più diffusa al mondo da oltre 500 anni. Si tratta di una moneta su cui fare uno dei migliori investimenti al mondo, per questo è rincorsa da molti investitori ed esperti di economia finanziaria. La sterlina d’oro è in produzione ancora oggi ed è coniata dalla Royal Mint, ossia la Zecca Reale Inglese, ma anche da altre Zecche che furono colonie inglesi che erano parte del Commonwealth.

La sterlina d’oro è stata emessa per la prima volta nel 1489 da Enrico VII. Nel 1816 invece la legge Great Recoinage ne fissò gli standard attuali. La moneta all’epoca aveva il valore nominale di una sterlina o di 20 shilling. Ma era anche un pezzo d’oro senza indicazione di lavoro.

Il nome “Sovereign” è stato scelto per il ritratto che appariva sulla moneta. Fu uno dei primi che raffiguravano il volto del re sul trono, sul retro c’era lo stemma reale con la rosa dei Tudor.

Sterline in oro: la storia

Le sterline in oro originali, ossia le Sovrane, avevano 23 carati, quindi oro puro al 96% e avevano un peso di 240 grani o di mezza oncia troy, quindi 15,6 grammi. Fu Enrico VIII a ridurre la purezza dell’oro a 22 carati, quindi del 92% d’oro, e questo rimane lo standard d’oro delle monete nel Regno Unito e anche negli Stati Uniti. Con la legge del Great Recoinage, poi, il valore andò ancora di più al ribasso.

La Royal Mint, oltre alla sterlina d’oro, coniò anche la moneta da 10 shilling, equivalente a mezza sovrana, e quella da 2 sterline, ossia una doppia sovrana. Dopo il 1604 non venne più coniata e la moneta venne sostituita dalla Unite e poi dalla Laurel, infine dalla Ghinea. La sterlina doro fu di nuovo prodotta a partire dal 1817 con l’immagine di San Giorgio che uccideva il drago.

Nell‘Inghilterra vittoriana a circolare era soprattutto la mezza sovrana. Oggi si stima che solo l’1% delle sterline d’oro coniate possono ancora essere collezionate. Dal 1891 si decise che le monete che non avevano il giusto peso dovevano essere sostituite con dei modelli nuovi. Pertanto le monete coniate prima del 1837 furono messe fuori circolazione. Fino alla Prima Guerra Mondiale, la sterlina d’oro continuò ad essere prodotta. Poi la produzione si interruppe e riprese solo dal 1957.

Le caratteristiche della sterlina d’oro: come determinare il valore

Le sterline d’oro, per essere riconosciute tali, dovranno avere delle precise caratteristiche. Dovranno avere un peso lordo pari a 7,9881 grammi, il peso d’oro puro contenuto dovrà essere di 7,323 grammi, lo spessore di 1,52 mm, il diametro pari a 22,05 mm e il titolo di purezza dovrà essere di 22 kt su 24 (pari a 916,66 millesimi).

La quotazione delle sterline d’oro dipenderà dalla percentuale d’oro presente nella moneta. Inoltre bisognerà fare riferimento anche alla quotazione giornaliera, in tempo reale, fissata due volte al giorno dalla London Bullion Market Association.

Sterline d’oro: dove comprare e come investire

Ma dove si possono comprare le sterline d’oro? Le sterline si possono acquistare online, presso dei rivenditori affidabili che dispongano di tutti i parametri necessari, ma anche nei Banchi Metalli. I banchi metalli sono delle attività commerciali che si occupano della compravendita di metalli di vario tipo, tra cui l’oro. Non si tratta dei classici Compro Oro, ma di esercizi che hanno anche la possibilità di realizzare oggetti preziosi in oro o altri metalli.

Inoltre le sterline d’oro sono anche un ottimo oggetto di investimento. Si tratta infatti delle monete più note e quindi sono davvero molto ricercare dai fanatici e dai collezionisti. Possono essere usate quindi sia per l’investimento per un guadagno redditizio e sia per aggiungerle alla alla propria collezione di monete.

D’altronde le sterline d’oro hanno un’accessibilità economica totale. Chiunque potrà comprare in ogni dove le sterline d’oro senza dover spendere troppo. Inoltre è utile osservare che si tratta di una moneta che non è soggetta all’IVA ed è l’ideale anche per i piccoli investitori. Sarà anche possibile rivenderla in breve tempo quando sarà necessario.

Qual è la sterlina che vale di più

Occorre sapere che non c’è solo una sterlina d’oro. Sicuramente, quella che ha maggiore valore è la Gold Sovereign. Non si tratta di monete rare, infatti trovarle sarà semplice ed il loro valore dipende sempre dal peso dell’oro.

Ma quale sterlina d’oro comprare? In realtà ci si potrà orientare sulla moneta più adatta anche in base al proprio budget. Infatti esistono delle differenze di quotazione se si guardano le sterline di vecchio conio o di nuovo conio. Le seconde possono arrivare ad un valore di sole 20 euro in più rispetto alle prime. Dovremo guardare sicuramente lo stato di conservazione del pezzo, le monete antiche possono risultare infatti un po’ rovinata, ma dipende da come è tenuta.

È da osservare che le sterline d’oro più antiche sono quelle emesse prima del 1957 e hanno un valore minore di quelle del nuovo conio. Il valore di una sterlina d’oro dipenderà dal peso in oro e non tanto da quanto è vecchia.

Sterline d’oro: dove comprare quelle che valgono di più

Se vuoi sapere dove comprare le sterline d’oro che valgono di più, dovrai sicuramente sapere prima quali sono i modelli migliori. Per dare una risposta precisa a questa domanda, bisogna sapere che esistono due tipi di sterline d’oro: quella numismatica e quella da investimento.

La sterlina d’oro numismatica è una sterlina pensata soprattutto per la collezione. Infatti si tratta di una moneta che è stata coniata in anni ben precisi, e sono rimasti pochi pezzi di questi tipi. Ma la sterlina d’oro in questione potrà essere rara anche perché riporta alcuni difetti. Ma dove comprare le sterline d’oro numismatiche? Questi modelli di monete sono molto difficili da trovare sul mercato. Questo comporta anche un innalzamento del loro valore. Ma si potrà provare presso dei rivenditori privati.

La sterlina d’oro da investimento, invece, è una moneta coniata dopo il 1800. Per essere tale riporta almeno una quantità d’oro pari a 900/1000. Inoltre c’è da osservare che la differenza tra la quotazione di una sterlina da investimento e il suo prezzo di vendita non dovrà andare oltre l’80%.

Sterline d’oro: perché investire

Ma perché fare un investimento con le sterline d’oro? Investire in oro fisico ha molti vantaggi. Innanzitutto si potrà fare un investimento sia con l’acquisto di monete d’oro e sia di lingotti.

Se i primi hanno maggiormente un valore storico, i secondi vengono preferiti semplicemente per il valore economico. Ma perché investire in sterline d’oro? 

Principalmente perché si tratta di una moneta molto conosciuta in tutto il mondo, averla farà fare una vera figura! Poi si potrà frazionare in modo semplice il capitale oggetto dell’investimento e si potrà anche spostare la moneta in modo comodo. L’acquisto di una sterlina d’oro inoltre non è vincolato dalla tassazione dell’IVA.

Conclusione

Sapere dove comprare le sterline d’oro è importantissimo per poter fare un acquisto mirato o un investimento che porti a reali guadagni. Sarà sempre consigliato rivolgersi ai rivenditori più affidabili per acquisti molto sicuri e redditizi.