Come comprare oro con i bitcoin: spiegazione, informazioni utili

170

Indice dei contenuti

Benvenuti sul nostro blog in cui si parla principalmente di compravendita dell’oro e di tutto ciò che ci gira attorno. Le nostre brevi guide hanno lo scopo di offrirvi informazioni dettagliate su diversi aspetti di questo mondo che potrebbe sembrare molto complicato ma che, in realtà, una volta esplorato attraverso gli occhi di chi ha un po’ di esperienza si rivela essere facilissimo da navigare. Le nostre guide, solitamente, si occupano di piccoli ma importantissimi aspetti come prezzi, peso, tipo di oro e così via. Oggi invece vorremmo coprire quello che, secondo la nostra opinione, è un importantissimo macro argomento.

Quello dell’oro è da sempre uno dei mercati che più influenza l’andamento di molti settori economici: l’oro è utilizzato nei gioielli, nell’elettronica di molti beni di consumo (pc, smartphone, smart tv e così via) e in moltissimi altri campi. E’ evidente che il mercato dell’oro, data la sua importanza, debba sempre essere al passo con i tempi. L’argomento che vogliamo trattare nella guida di oggi è uno di quelli che sicuramente chi segue un minimo la situazione della finanza globale avrà almeno sentito nominare: i bitcoin. Il nostro non sarà l’ennesimo articolo su “che cosa sono i bitcoin” ma piuttosto vi parleremo di come usare questa nuova moneta per acquistare e vendere l’oro. 

Bitcoin nel mondo dell’oro: si possono usare? 

I Bitcoin sono stati inventati nel duemilaotto e, da quel momento in poi, sono cresciuti costantemente di valore, arrivando a cifre elevatissime. Oggi un bitcoin vale circa cinquantacinquemila euro. L’oro, invece, è una moneta di scambio che viene utilizzata dal tempo degli egizi, passando per gli antichi romani, per le prime banche medievali fino ad arrivare ai giorni nostri; oggi la quotazione dell’oro (al grammo) è di circa cinquanta euro. Notiamo subito una grande differenza tra il valore di un bitcoin e il valore dell’oro, a questo punto può sorgere spontanea una domanda: si possono usare i bitcoin per acquistare oro. La risposta è semplice: assolutamente sì. Fino a qualche anno fa erano pochissimi i luoghi di compravendita dell’oro all’interno dei quali si poteva semplicemente acquistare un po’ di minerale con i bitcoin erano pochissimi; al momento della scrittura di questo articolo, invece, i bitcoin sono accettati in quasi tutti i compro oro di una certa importanza e sono parte abbastanza importante del sistema di commercio dell’oro.

I più inesperti in materia di bitcoin si chiederanno “ma se un bitcoin vale così tanto, come posso comprare una quantità “sensata” d’oro?”. La domanda è lecita: con il valore attuale di un bitcoin si possono comprare molti kg d’oro e magari non sono quelli i piani dell’utente. Dovete sapere che il bitcoin può anche essere speso in piccole parti. Facciamo un esempio per semplicità, poniamo l’esempio in cui un bitcoin valga cinquantamila euro, un utente vuole spendere un quinto di un bitcoin per acquistare oro: l’utente avrà disposizione diecimila euro in bitcoin per acquistare oro.

Vale la pena investire bitcoin in oro?

La domanda più legittima che un utente estraneo ai lavori possa farsi riguardo i bitcoin e la compravendita di oro è sicuramente: “ne vale la pena?”. In questo caso non possiamo darvi un rapido sì o no come risposta perché la situazione si fa più complicata.  Un bitcoin, attualmente, è una moneta che richiede moltissimo tempo ed investimento per essere “estratta” ed è di per sè un investimento relativamente particolare da fare. Attualmente chi riceve un profitto notevole dal bitcoin lo fa grazie all’attesa: un bitcoin estratto qualche anno fa ormai avrà visto il suo valore moltiplicarsi per dieci o più volte. Secondo la nostra modesta opinione l’investimento di bitcoin, al momento, è vantaggioso soltanto se già si possiede la moneta protagonista della nostra guida di oggi. Se invece state pianificando di investire nell’estrazione di bitcoin per poi spendere la criptovaluta nell’acquisto di oro: vi invitiamo a desistere. I motivi per cui vi diamo questo consiglio possono essere riassunti in:

  • Le spese legate all’estrazione sono molto alte: è richiesta una macchina molto potente, che consuma un discreto quantitativo di corrente elettrica.
  • Il tempo impiegato da una macchina per estrarre un bitcoin completo è molto lungo ed il processo continua ad aumentare di durata proporzionalmente al numero di bitcoin estratti.
  • L’oro ha un valore mutevole quanto i bitcoin, se non di più, investire una risorsa così rara e difficile da ottenere in un minerale altrettanto raro ma con un valore così mutevole è poco vantaggioso.

Vorremmo portare la vostra attenzione sul vero problema legato all’estrazione “fatta in casa” di bitcoin: un utente potrebbe voler decidere di impegnare il proprio ottimo pc nel mining di bitcoin. Quando questo accade la macchina deve restare accesa per molto tempo ed è sottoposta ad un costante “sforzo” questo si traduce in un elevatissimo consumo di corrente. Ora, tutti  sappiamo i rincari che stanno avvenendo sul fronte della corrente elettrica e per questo motivo estrarre un bitcoin diventa un processo costosissimo.

Il discorso è invece diverso se si volessero acquistare dei bitcoin per poi investirli in oro nel momento in cui dovessero salire di prezzo. In questo caso il processo è diverso e richiede l’investimento di una somma di denaro molto importante la quale non tutti gli utenti posseggono. Una volta acquistato il bitcoin l’utente deve tenerlo e sperare che il suo valore aumenti abbastanza da permettergli di comprare oro sufficiente per un guadagno visibile. E’ un processo complicato e che sicuramente necessita di un certo livello di fortuna.

Per chi vende oro

A tutti coloro che, invece, sono interessati al processo inverso: scambiare oro con dei bitcoin è dedicata questa sezione della guida. Può effettivamente capitare che un utente il quale possiede un bitcoin da tempo voglia investire in una quantità d’oro. Inutile dire che, per chi vende l’oro, entrare in possesso di un bitcoin e lasciarlo “maturare” è un’ottima idea, specialmente considerando che i bitcoin tendono a salire di prezzo costantemente. La vendita online è spesso quella grazie alla quale è più facile vendere dell’oro per dei bitcoin, ma nulla vieta di farlo anche in negozio o presso la propria attività. 

In conclusione

Acquistare l’oro offrendo in cambio la moneta più giovane del mondo non è sempre una buona idea, tuttavia vendere oro in cambio di bitcoin è un’ottima idea. Il problema principale legato alle trattative di questo tipo è che entrambe le parti offrono un bene che cambia valore spesso e in modo quasi imprevedibile. Per questo motivo consigliamo la massima attenzione e cautela quando si commercia in oro e bitcoin. La moneta protagonista della nostra guida di oggi è sicuramente un mezzo potente, anche se non sempre il più comodo da utilizzare per compravendite di piccole dimensioni.

A questo punto possiamo ritenere conclusa la nostra guida completa all’interno della quale vi abbiamo parlato di come acquistare oro con i bitcoin. Speriamo vivamente che la nostra guida possa esservi stata utile per capire come investire nel mondo dei bitcoin tramite l’oro, oppure come acquistare oro con i bitcoin. Come ogni volta vogliamo ringraziarvi per averci dedicato il vostro tempo e la vostra attenzione: nel caso vi dovessero essere rimasti dei dubbi non esitate a visitare le altre pagine del nostro blog, abbiamo pubblicato moltissime guide sull’argomento principe del nostro sito. Alla prossima guida!