Quotazione dell’oro e fixing: cos’è e come funziona? Cosa c’è da sapere

Indice dei contenuti

Se vuoi avere delle informazioni utili sulla quotazione dell’oro e su cos’è il fixing, sei nel posto giusto. In questa guida scoprirai ogni dettaglio utile per i tuoi investimenti in oro.

Quotazione dell’oro: cos’è

L‘oro è un materiale molto redditizio su cui investire. Anche in periodo di crisi economica, si tratta di un metallo che molti definiscono il “bene rifugio” poiché il suo valore non subisce l’aumento dell’inflazione. Infatti l’oro non si svaluta mai ed è un ottimo investimento per chi vuole guadagnare. Si può acquistare sia sotto forma di oro fisico, come i lingotti d’oro o le monete d’oro, e sia tramite puntate online con il trading.

La quotazione è un elemento fondamentale per analizzare il valore dell’oro e il suo andamento sul mercato. Da essa in realtà non dipende la definizione del prezzo. Infatti si tratta di due strumenti differenzi perché se il prezzo è consultabile in ogni momento tramite i grafici presenti sulle varie piattaforme di investimenti, le quotazioni invece sono stabilite attraverso un altro meccanismo, ossia il fixing.

Fixing: cos’è

Il Fixing è un meccanismo usato per le quotazioni. Ha la sua sede principale nel mercato londinese, proprio nel luogo dove vengono fatte le quotazioni. Ma come avvengono? Scopriamolo subito.

Ogni giorno nella sede londinese si stabilisce la quotazione facendo riferimento alla domanda e all’offerta cercando di mantenere alta la stanghetta dell’equilibrio per non pesare troppo sul costo.

Il fixing ha luogo circa 2 volte al giorno e fa riferimento alle valute più importanti al mondo, cioè l’euro, la sterlina e il dollaro. Il risultato della quotazione poi viene comunicato al London Billion Market e questo stabilità il prezzo da comunicare agli investitori.

Il fixing sull’oro si basa sempre sull’unità di peso inglese, ossia l‘oncia. Altri mercati mondiali, per facilitare il procedimento, effettuano l’analisi al grammo.

La London Billion Market è l’associazione costituita dalle principali banche del mondo e dai principali istituti finanziari che fanno credito e si occupano dei metalli preziosi, come l’oro e l’argento. Tra queste ci sono le seguenti banche: Barclays-Capital, HSBC, Deutsche Bank, Société Générale e Scotia-Mocatta. I metalli non preziosi vengono invece analizzati alla London Metal Exchange.

Stando alla storia, la prima volta in cui il prezzo dell’oro del mondo fu valutato in base a quanto deciso a Londra era il 1919. Da quel momento in poi il prezzo londinese è quello di riferimento nel mercato e si tratta anche del più grande deposito fisico di oro al mondo. Il depositario è la Federal Reserve Bank di New York.

Conoscere la quotazione dell’oro: a che serve

Dopo aver letto i precedenti paragrafi sicuramente ti sarai chiesto a cosa servirà conoscere la quotazione dell’oro e il fixing. Proveremo a schiarirti le idee nelle prossime righe.

Conoscere la quotazione dell’oro è molto utile per chi vuole vendere l’oro fisico in proprio possesso. Infatti se in casa si possiedono dei gioielli con cui non si sa cosa fare e si ha bisogno urgente di denaro, basterà recarsi presso i compro oro presenti in varie città. Con questo metodo i proprio gioielli o oggetti d’oro verranno pesati dal commesso e si potrà stabilire il prezzo al grammo.

Infatti conoscere la quotazione dell’oro non è utile solo per chi vuole investire nel mercato finanziario, ma anche per chi vuole disfarsi di gingilli non usati e vecchi. Chiunque potrà quindi vendere il proprio oro in modo sicuro e conoscere il valore del metallo al momento giusto. Infatti ci sono vari momenti nell’anno in cui l’oro ha un valore più alto quindi conviene valutarlo da soli piuttosto che farsi abbindolare dal negoziante.

Anche chi vende il proprio oro dovrà quindi tenere d’occhio l’andamento del metallo sul mercato, così che quando andiamo al Compro Oro sapremo sempre cosa aspettarci senza farsi fregare.

Quotazione dell’oro e fixing: i dettagli

Per restare sempre vigili sull’andamento dei prezzi dell’oro nel mercato finanziario è dunque fondamentale controllare la quotazione stabilita dal fixing sul metallo “biondo”. In questo modo l’investitore saprà sempre quando è il momento giusto per vendere l’oro e avere il maggior profitto possibile.

Con la quotazione dell’oro e il fixing potremo sempre sapere come i metalli vengono valutati e avere un idea generale anche sul loro controvalore. Infatti il prezzo dell’oro verrà stabilito proprio dal fixing giorno per giorno, per due volte nel giro di 24 ore.

In realtà per conoscere al meglio la quotazione dell’oro e il fixing si potrà consultare anche l’home page di vari siti web che si occupano proprio di quotazione e aggiornano i dettagli in tempo reale.

Massima valutazione dell’oro: come ottenerla

Se vuoi ottenere la massima valutazione dell’oro quando vuoi vendere un bene devi sapere che la stima del costo viene fatta non solo in base al peso ma anche in base ai carati. Infatti l’oro presente in commercio di solito ha 18 carati. L’oro puro, ossia quello che viene valutato in borsa, possiede invece 24 carati.

Quando ci si reca dal commesso per far valutare il nostro oro quindi ci sarà anche questo parametro. E da questo elemento dipenderà quindi il prezzo finale. Ma anche sul web si potranno consultare dei siti web per analizzare da sé le oscillazioni del costo dell’oro da 24 carati e non solo.

Un altro aspetto da valutare per l’investimento sull’oro è che spesso i vecchi metalli non rispettano il valore deciso dal fixing della London Bullion. Il corso dell’oro vecchio di solito subisce una decurtazione dell’85% poiché non viene considerato un metallo puro, come i lingotti. Bensì viene valutato come un pezzo già usato e quindi da non considerare nuovo ma comunque vendibile.

Cosa accade nei Compro Oro

Nei compro oro l’oggetto che si va a far valutare viene prima pesato. Il costo viene stabilito in euro o dollari valutando i grammi o l’oncia del metallo. Poi si valuta la purezza del pezzo d’oro, e quindi i carati che possiede. Poi alla fine viene comunicato il costo di acquisto.

Ma se prima di recarsi in negozio si dà un’occhiata al fixing del momento e alla quotazione dell’oro, il venditore potrà avere un’idea più chiara del movimento dei prezzi. In questo modo saprà sempre quel è la corretta valutazione da fare sul proprio oro.