Come sapere quanto vale l’oro e quale comprare: guida completa

61

Il nostro blog, come ormai saprete, è interamente dedicato al metallo più prezioso del mondo: abbiamo parlato di molti argomenti che possono tornare utili a chiunque si interessi di oro. Abbiamo parlato di prezzi, di come vendere l’oro al miglior prezzo, di come pesare l’oro in modo corretto e molto altro ancora. Se state cercando informazioni sull’oro, sicuramente siete venuti nel posto giusto: oggi in particolare parleremo di acquisto dell’oro.

Volete buttarvi nel mercato dell’oro: acquistare qualche bene prezioso, investire in qualche moneta da collezione o magari semplicemente fare un regalo di un certo livello ma non sapete da dove iniziare? Sembra proprio che vi serva una guida completa su come sapere quanto vale l’oro e quale comprare. Siete venuti nel posto giusto: la nostra guida di oggi sarà interamente dedicata all’acquisto di oro, parleremo delle tipologie di oro, di come capire con sicurezza il valore di un oggetto d’oro e così via. Se siete interessati vi auguriamo una buona lettura!

Acquistare oro: una breve introduzione

Il metallo più prezioso della storia dell’uomo è da sempre oggetto di scambi e, in un certo senso, è da sempre un pilastro dell’economia delle società che lo hanno saputo plasmare. Se una volta l’oro indicava lo status di un defunto e veniva usato in gran quantità da pochissime persone, oggi, invece, possiamo facilmente acquistare l’oro a cifre, seppur molto alte, più accessibili.  

Al giorno d’oggi l’oro è principalmente distribuito al grande pubblico, al dettaglio, da due figure molto ben distinte: i compro oro e i gioiellieri. La prima categoria è quella che si occupa della compravendita dell’oro in tutte le sue forme: dall’accessorio di moda al dente d’oro, un compro oro è interessato a qualsiasi oggetto sia realizzato a partire dal metallo protagonista del nostro blog. La seconda figura, invece, si occupa della vendita e, talvolta, dell’acquisto dell’oro nelle sue forme più artistiche: stiamo ovviamente parlando di gioielli.

Nelle prossime sezioni della guida parleremo più nel dettaglio di come sapere quanto vale l’oro e quale comprare.

Le tipologie di oro: in base al colore

L’oro viene suddiviso in tipologie in base al colore che presenta una volta finita la lavorazione, abbiamo: oro bianco, oro rosa e oro giallo. Tutte e tre le categorie possono assumere valori diversi e, solitamente, questa divisione è particolarmente utilizzata nel mondo dei gioielli.

I designer di gioielli tendono a scegliere il colore dell’oro sia in base al tipo di prodotto che devono realizzare (colori freddi, colori caldi, prodotti per uomini, per donne e così via) sia in base al valore del metallo. Quando un particolare tipo di oro colorato viene utilizzato per realizzare un progetto di gioielleria difficilmente si tratta di oro puro, anzi, spesso si tratta di oro che è stato applicato a piccole dosi per dare valore e risalto al prodotto senza aumentare troppo i costi di produzione (la placcatura è un esempio molto popolare).

Visto quello che abbiamo detto nel paragrafo precedente, potrebbe essere molto difficile sapere quanto vale, ad esempio, una collana di oro bianco di un determinato brand. Secondo noi le opzioni sono due in questi casi: 

  1. Far valutare l’oggetto da un esperto
  2. Risalire al modello e al brand produttore in modo da scoprire l’attuale prezzo di vendita

Purtroppo non c’è molto che un utente “inesperto” possa fare per capire il valore di un prodotto come quello che stiamo discutendo se rivolgersi a qualcuno che si occupi professionalmente di valutare il valore dei gioielli.

Le tipologie di oro: in base alla purezza

I prodotti realizzati in oro vengono anche distinti in due categorie in base alla purezza del metallo utilizzato. La purezza è espressa in millesimi e, generalmente, maggiore è il valore della purezza, maggiore è il costo dell’oggetto. Le due categorie sono: 

  • Oro da investimento
  • Oro “normale”

L’oro da investimento è tutto quell’oro che ha un valore di purezza minimo di novecentonovantacinque millesimi, un valore altissimo che rende l’oro puro al novantanove per cento. L’oro da investimento è quello che viene usato per, appunto, investire nel minerale: si acquista una moneta, una carta o un lingotto realizzato in oro da investimento e poi lo si rivende quando il prezzo del metallo aumenta. Ovviamente l’oro da investimento è molto più costoso e non viene comprato da chi vuole sfoggiare un oggetto prezioso oppure collezionare oggetti d’oro.

Ed eccoci arrivati alla fine della nostra guida completa su come sapere quanto vale l’oro e quale comprare, speriamo vivamente che il nostro breve articolo vi abbia fornito informazioni sufficienti a comprare in modo saggio l’oro. Se per caso dovessero servirvi altre informazioni sull’oro vi consigliamo di dare un’occhiata alle altre guide che abbiamo pubblicato qui sul nostro blog. tra confronti, approfondimenti, guide e molto altro ancora siamo sicuri troverete quello che state cercando. Come ogni volta vi ringraziamo per il tempo e l’attenzione che ci avete dedicato: alla prossima guida!