Monete d’oro numismatiche: cosa sono e quanto valgono. Approfondimento e dettagli

Indice dei contenuti

Molte monete d’oro numismatiche non sono valutate al loro valore equo da persone che non ne sanno nulla o da negozianti che hanno riciclato l’acquisto di oro come avrebbero aperto un negozio di sigarette elettroniche.

Monete d’oro numismatiche rare

Sarebbe un vero peccato separarsi da una rarità che non è stata rilevata come tale. Una moneta d’oro può essere considerata rara per motivi insospettati, che solo un numismatico professionista può rilevare:

  • O perché è stato demonetizzato e revisionato in massa, come il Bazor da 100 franchi.
  • Sia perché è molto difficile averlo in ottime condizioni. Ad esempio il 5 Franchi Napoleone III, spesso molto danneggiato a causa delle sue piccole dimensioni e della sua importante circolazione.
  • O perché ha un dettaglio come un laboratorio di conio diverso, come i 20 Franchi o Louis Philippe, coniati nel 1845 dalla bottega di Parigi. O perché ha un angolo ruotato di 90°, come il 40 franchi Bonaparte primo console – Anno XI A (Parigi).

Quale strada intraprendere?

Questa è una vera domanda! Non c’è stata alcuna quotazione ufficiale del prezzo dell’oro in Europa. Ciò pone necessariamente un problema in quanto venditori, rivenditori, acquirenti privati ​​o nei negozi possono applicare i loro prezzi liberamente. Prezzi a volte completamente decorrelati dal valore reale delle monete d’oro.

I criteri da considerare prima dell’acquisto delle monete d’oro numismatiche

Innanzitutto, i numismatici decifrano la moneta, la autenticano e ne definiscono il grado di rarità. “Quando dobbiamo stimare una moneta per conto di un cliente, il primo passo è assolutamente non trovare un prezzo, o anche una base di prezzo”, spiega Joel Cornu, Direttore editoriale del Numismatic Bulletin.

Una volta individuata la parte, valutarne lo stato di conservazione è fondamentale per poter successivamente definire un potenziale valore. Più la moneta è di qualità irreprensibile, più il suo valore aumenta. Per questo vengono utilizzate sei categorie:

  1. B (Beautiful).
  2. VG (Very Beautiful).
  3. TTB (Very Very Beautiful).
  4. SUP (Superb).
  5. SPL (Splendid).
  6. FDC (Fleur de Coin).

Per le monete francesi coniate tra il 1795 e il 2001, ad esempio, questa classificazione va anche oltre allo stato di conservazione, viene assegnato un grado, cioè un numero preciso compreso tra 0 e 70 (scala Sheldon).

L’importanza del rating

Diversi criteri vengono utilizzati per identificare, classificare e infine stimare il valore di una moneta: la sua annata, la zecca (la città in cui la moneta è stata coniata), il numero di copie emesse ma anche la sua attrattiva. Una moneta di rarità equivalente sulla carta non avrà lo stesso valore se porta l’effigie di Napoleone I o Carlo X, ad esempio.

Tutti questi elementi assemblati formano il prezzo del pezzo e sono elencati nei libri ed archivi di riferimento. Questi sono gli stati dell’arte al tempo T del mercato numismatico. Ma le quote devono tenere conto sia del prezzo di vendita realizzato ma anche del tempo necessario affinché la moneta riesca a trovare un acquirente. Perché più la moneta ci vorrà tempo per vendere e più il suo rating sarà messo in discussione.

Una moneta d’oro il cui prezzo di vendita è visualizzato a 100 euro ma che trova un acquirente 6 mesi dopo non beneficerà della stessa quotazione di una moneta simile esposta allo stesso prezzo e venduta in poche ore. Ciò significa che la valutazione è probabilmente troppo alta rispetto al mercato. E viceversa.

Valutazione delle monete d’oro numismatiche

La numismatica è attraversata da mode e tendenze che comportano molti sviluppi. Inoltre, 29.000 citazioni di monete moderne vengono riviste manualmente da esperti ogni due o tre anni per tenerne conto.

Il numismatico professionista ha soprattutto la sua esperienza, il suo know-how, il suo occhio. Niente è possibile senza una solida cultura che implichi necessariamente l’acquisizione di una ricca biblioteca numismatica.

In altre parole, un consiglio da ricordare: quando acquisti o rivendi una moneta d’oro, è nel tuo interesse farla preventivamente stimare correttamente da un professionista serio ed esperto. Informarsi regolarmente consultando siti di riferimento e libri di quotazioni è importante anche per la gestione sicura delle proprie monete d’oro numismatiche.

Dovrei acquistare monete d’oro numismatiche?

Ecco alcuni rischi che potresti correre nell’acquisto di monete d’oro da collezione.

Collezionare monete numismatiche può essere un hobby divertente e può offrire al collezionista un bellissimo souvenir di periodi storici interessanti. Ma il termine stesso complica le cose. Una “moneta numismatica” è un termine di fantasia per una moneta rara o di valore, con un valore esterno superiore a quello dei metalli preziosi che contiene.

Pertanto, sentiamo sempre le domande: che dire delle monete da collezione come strategia di portafoglio? Queste monete d’oro del 1933 sono un buon investimento? Cosa dovremmo cercare quando consideriamo il numismatismo al di là del regno di un hobby?

Sfortunatamente, molti investitori alle prime armi che si dilettano in questo mercato hanno perso denaro. E in molti di questi casi, il prezzo dell’oro è effettivamente aumentato mentre le monete erano in mano!

Come può un investitore perdere denaro su preziose monete rare?

E perché non aumentano con il prezzo dell’oro? Questo articolo evidenzia tre rischi specifici che gli investitori corrono con la numismatica, ovvero la raccolta di monete, medaglie e altre valute rare. Copriamoli uno per uno, inclusi alcuni stratagemmi del commerciante comune a cui dovresti sempre prestare attenzione.

  1. Pagare più del dovuto.
  2. Vendita complicata.
  3. Valori numismatici.

Pagherai più del dovuto!

Il markup sulle monete numismatiche è molto più alto di quello che pagherai per una moneta da lingotti standard. I premi possono variare dal 25 percento al migliaia di percento.

I premi sono più alti per le monete rare perché sono, beh, rare. Ma non è questo il problema. Il motivo per cui la maggior parte delle persone paga più del dovuto è perché il valore di una moneta rara è in gran parte soggettivo.

Il premio per una moneta numismatica si basa su rarità, condizione, significato storico e domanda. E persone diverse valutano questi aspetti in modi diversi. Sì, ci sono pubblicazioni annuali che elencano i prezzi, ma spesso quei prezzi non sono ciò per cui si vendono effettivamente. E a volte le pubblicazioni elencheranno due (o più) prezzi diversi per la stessa moneta!

Questo è il motivo per cui molti investitori hanno perso denaro in questo settore; può facilmente capitare. Fai molta attenzione! Dunque, ricorda che fine fecero le monete di Pinocchio che avrebbe volpogattosamente seppellire!

Le monete che acquisti potrebbero essere relativamente rare e in condizioni decenti, ma se non sono molto richieste, il loro prezzo non aumenterà. Questo spiega perché alcuni investitori perdono denaro con la numismatica anche quando il prezzo dell’oro sale. E se paghi in eccesso, ci vorrà un notevole aumento della domanda prima che tu possa aspettarti di realizzare qualsiasi tipo di profitto.

Una moneta d’oro, d’altra parte, come un’aquila d’oro, si basa sul prezzo spot dell’oro e non sulla sua rarità o domanda. Ciò significa che ha un valore tangibile che rimarrà coerente sulla base dei prezzi effettivi dell’oro.

La vendita può essere complicata

Non è che non puoi vendere una moneta rara. Il problema è quanto otterrai per questo. Proprio come puoi essere sovraccaricato sull’acquisto, puoi anche essere sottopagato sulla vendita.

Poiché la maggior parte degli investitori paga più del dovuto, il premio su una particolare moneta deve apprezzare molto per farti guadagnare un profitto, per non parlare di un grande profitto. Se la domanda per le tue monete non è stata apprezzata, un collezionista non pagherà il prezzo che speravi.

Devi anche trovare un acquirente disponibile. Tieni presente che il mercato delle monete rare è minuscolo. Ciò significa che avrai un pool molto piccolo di potenziali clienti.

Con una moneta d’oro, come un bufalo d’oro americano, hai letteralmente milioni di potenziali clienti, indipendentemente da dove vivi o viaggi. Alcuni commercianti numismatici affermeranno di avere una politica di riacquisto garantito. Tuttavia, tieni presente che anche se tale politica è per iscritto, potrebbero cambiare idea. Potrebbero anche essere costretti ad abbandonarlo a causa delle condizioni di mercato, o mantenere la “garanzia” ma offrirti un prezzo di riacquisto che è molto inferiore a quello che hai pagato o quello che stanno ottenendo gli altri investitori.

Valori numismatici delle monete di cui ti puoi fidare

La Zecca degli Stati Uniti garantisce il peso e la purezza di ogni moneta che produce. I numismatici di tutto il mondo si affidano alle monete statunitensi per soddisfare le precise specifiche stabilite dalla Zecca. Ma mentre molti altri governi coniano le proprie monete, non si può presumere che quelle monete soddisfino gli stessi standard di quelle prodotte dagli Stati Uniti. Per questo motivo, le monete statunitensi sono un investimento più sicuro.

Inoltre, le monete di zecca in vendita rappresentano un modo forte per diversificare i propri investimenti e il proprio portafoglio: invece della valuta digitale, che potrebbe ipoteticamente scomparire.