Oro fisico e oro finanziario: guida al confronto, caratteristiche, differenze

Indice dei contenuti

Ad oggi, l’oro è considerato come il bene rifugio per antonomasia. La compravendita dell’oro al giorno d’oggi rientra tra le pratiche più diffuse soprattutto da parte di chi ha delle difficoltà economiche e desidera ricavare qualcosa dalla vendita di gioielli praticamente non più utilizzati. Il comparto dell’oro infatti anche ad oggi è uno dei più vivaci e che ha delle previsioni future molto ottimistiche. Il prezzo giornaliero dell’oro viene stabilito praticamente giornalmente. Tale valore può cambiare spesso anche da un giorno all’altro. Gli investimenti non rappresentano da sempre degli investimenti solidi e sicuri. Si tratta di investimenti molto importanti, soprattutto ad esempio in periodi di crisi economica e di difficoltà finanziaria.

L’oro, anche in periodi di economia mondiale in affanno, mantiene sempre abbastanza elevato il suo valore. Tuttavia, è una forma di investimento che di solito è poco consigliata per gli istituti di credito. Sono molti invece i privati che scelgono di affidarsi alla compravendita dell’oro. Uno degli aspetti più importanti da valutare quando si parla di vendita dell’oro riguarda la differenza tra l’oro fisico e l’oro finanziario. Questa guida ti aiuta a capire che cosa sono, quali sono le loro principali caratteristiche e le loro differenze.

Oro fisico

È fondamentale distinguere tra due principali tipologie di investimenti. Da una parte troviamo gli investimenti in oro fisico, mentre dall’altra gli investimenti in oro finanziario. L’oro fisico è l’oro tangibile. Si tratta quindi dell’oro che si trova sotto forma di oggetti come gioielli, monete e lingotti. Gli investimenti in oro fisico da una parte possono sembrare degli investimenti ormai desueti. Ancora oggi tuttavia sono gli investimenti più utilizzati in tutto il mondo sia da banche e istituti di credito, che anche dai soggetti privati.

Sono molte le persone che ad esempio scelgono di vendere i propri lingotti, oppure delle monete o dei gioielli d’oro. Gli investimenti in oro fisico rappresentano infatti quelli ideali soprattutto per i privati e per i piccoli risparmiatori. Si adattano quindi maggiormente ad un settore di mercato di tipo privato, dato che offrono diversi vantaggi.

Oro finanziario

Come accade per tutti i mercati, oggi puoi trovare degli strumenti finanziari che ci comunicano il prezzo dell’oro fisico. Questi strumenti ci possono essere d’aiuto per capire se investire in oro fisico può essere per noi conveniente oppure no. Si tratta di una pratica che ci permette di investire in strumenti quotati in borsa e nazioni che basano il loro valore sul prezzo e sulle quotazioni dell’oro. Per scegliere questa tipologia di investimento, naturalmente risulta essenziale rivolgersi ad un intermediario finanziario, di solito un broker che gestisce una piattaforma di commercio on-line

Solo rivolgendoti ad un broker, infatti, puoi avere la sicurezza di ricevere tutte le informazioni e tutti i consigli utili per non commettere degli errori durante la compravendita del nostro oro. Si tratta quindi in buona sostanza di un tipo di investimento che fa uso di alcuni strumenti per investire in oro finanziario, come ad esempio gli ETF e gli ETC. Sono delle attività finanziarie che sono collegate direttamente all’oro e alla sua quotazione.

Meglio investire in oro fisico o finanziario?

Se ti stai chiedendo se è meglio investire in oro fisico o in oro finanziario, devi sapere che non c’è una risposta precisa e adatta a questa domanda. Certamente, da una parte l’investimento in oro fisico ti permette di ripararti da rischi che oggi si possono trovare sui mercati. Questo è un aspetto che va a vantaggio degli investimenti in oro fisico rispetto a quelli invece in oro finanziario, che spesso risultano poco sicuri e affidabili. L’oro finanziario inoltre è quotato al Comex. Si tratta del principale mercato mondiale che si occupa di prodotti energetici, per cui può subire delle oscillazioni anche abbastanza evidenti di prezzo, a causa di scelte e di decisioni prese dall’alto.

Al contrario, il valore dell’oro fisico è raro che sia soggetto a delle oscillazioni, anche per quanto riguarda il suo prezzo. Questo significa quindi che il valore dell’oro fisico tende quasi sempre ad essere in salita. Con l’oro fisico, puoi godere quindi di una maggiore sicurezza negli investimenti. Ad esempio, se investi in una compagnia mineraria attraverso l’acquisto delle loro azioni, potresti rimanere legato al prezzo di mercato. Tuttavia, ci possono essere dei rischi che possono prevalere rispetto ai vantaggi legati a questa pratica di investimento e che sono legati alla società stessa.

È un metodo che di solito non permette di fornire dei grossi guadagni. Questo è uno dei motivi principali per cui oggi la maggior parte delle persone preferisce investire in oro fisico anziché in oro finanziario. Di solito, gli investimenti in oro finanziario hanno una più alta percentuale di rischio. Inoltre, richiedono sempre un investimento minimo e prevedono degli acquisti attraverso più contatti. Chi desidera investire in oro finanziario può utilizzare alcuni strumenti come gli ETC. Sono degli strumenti che sono semplici da utilizzare e che replicano il prezzo dell’oro fisico attraverso per una procedura che è più semplice e chiara da comprendere.

A chi sono più adatti?

La scelta di investimento tra l’oro fisico e l’oro finanziario dipende da numerose variabili. Prima di tutto, non c’è una risposta univoca alla domanda su quale conviene effettivamente tra l’investimento in oro fisico e quello in oro finanziario. Sicuramente, prima di buttarsi in un qualsiasi tipo di investimento che sia in oro fisico oppure in oro finanziario, occorre informarsi con molta attenzione. È essenziale quindi conoscere tutte le regole del gioco per essere in grado in questo modo di massimizzare e di ottimizzare tutti i profitti. In questo modo, hai la possibilità quindi di ridurre al minimo eventuali perdite e di proteggere tutto il tuo patrimonio economico. A questo proposito, ci possono essere dei corsi da seguire per imparare a investire in oro.

Puoi scegliere l’investimento più adatto a te ed effettuare una scelta tra gli investimenti in oro fisico e quelli in oro finanziario, in base alle tue reali esigenze. La scelta dipende principalmente dalle tue necessità economiche. Se desideri effettuare gli investimenti in modo più sicuro e mirato, ottenendo il denaro di cui hai bisogno anche in poco tempo, allora gli investimenti in oro fisico sono quelli che fanno per te. Soprattutto se non sei particolarmente esperto e non sei abituato a vendere il tuo oro, allora gli investimenti in oro fisico rappresentano la migliore soluzione per te.

Al contrario, se sei più esperto nella vendita dell’oro e hai già acquistato e venduto dell’oro fisico in precedenza, allora puoi pensare di investire in oro finanziario. In questo modo sarai soggetto alle oscillazioni del mercato che possono essere più o meno elevate a seconda dei periodi. Tuttavia, hai la possibilità di ottenere un guadagno maggiore dagli investimenti soprattutto se ci si trova in un periodo in cui il valore dell’oro e le sue quotazioni sono al rialzo.

Perché investire in oro conviene ancora?

Ad oggi, l’oro è considerato come il bene rifugio più solido e alla portata di tutti. È da sempre un ottimo investimento. Le sue quotazioni  sono legate in modo inverso alla valuta locale, ovvero se la moneta subisce una svalutazione l’oro invece acquista valore. Si tratta di un ottimo investimento, soprattutto se ci si trova ad esempio in una situazione di crisi economica e se la moneta nel paese in cui investi si indebolisce. Si tratta quindi di un investimento protettivo dal punto di vista economico e che può avere numerosi vantaggi soprattutto a lungo termine.

Sono pochi invece gli svantaggi che hanno a che vedere con gli investimenti in oro. Questi svantaggi derivano ad esempio da alcuni fattori, come l’andamento delle quotazioni dell’oro nel lungo periodo. Inoltre, il prezzo dell’oro in alcuni periodi dell’anno, anche senza cause particolari, può subire una svalutazione e scendere. Tuttavia, c’è da dire che di solito il mercato dell’oro si trova in una posizione migliore. Investire in oro fisico da una parte risulta più sicuro rispetto agli investimenti in oro finanziario.

Occorre considerare il fatto che ci possono essere dei rischi che sono legati ad esempio ai mercati nazionali e valutari. È molto importante effettuare una diversificazione del proprio portafoglio di azioni e investire in oro solamente una piccola parte del proprio capitale. In questo modo, anche ci fossero delle oscillazioni del mercato, hai comunque la possibilità di attenuare eventuali perdite future.

Conclusioni

La scelta tra gli investimenti in oro fisico e quelli in oro finanziario dipende principalmente dalle nostre esigenze economiche. Se non siamo esperti e abbiamo la necessità di vendere in fretta il nostro denaro, potremmo pensare di occuparci degli investimenti in oro fisico. In alternativa, se abbiamo già una certa expertise e ci sentiamo sicuri negli investimenti nel mercato azionario, potremmo investire in oro finanziario.

Articolo successivoGli sbagli che si commettono quando si vende l'oro
Avatar
Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro. Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole, ma senza dimenticare il motivo per cui ho iniziato a scrivere: non solo amore ma autentica necessità. Mi interessa scrivere soprattutto su argomenti di economia e finanza.