Oro: investire in aziende minerarie conviene? Consigli, spiegazione e info utili

Indice dei contenuti

Se vuoi scoprire come investire in aziende minerarie e se conviene, sei nel posto giusto. Le società aurifere sono delle realtà che operano nel settore minerario e basano tutta la loro economia sull’estrazione dei metalli preziosi. Chiunque potrà sfruttare il rialzo dei prezzi delle azioni di tali aziende. In questa guida ti spiegheremo tutto ciò che devi sapere per i tuoi investimenti.

Investire in aziende minerarie: cosa significa

A volte gli investitori che normalmente si occupano di oro e altri metalli preziosi si interessano alle aziende minerarie, ma cosa significa? Scopriamolo subito.

Chi si avvicina a questo tipo di mercato spesso si domanda se conviene di più investire sull’oro o sulle aziende minerarie ossia comprando azioni in queste società. Si tratta di un tipo di investimento meno conosciuto e anche meno comune rispetto a quello dell’oro fisico, ossia i lingotti e le monete d’oro.

Investire nelle aziende minerarie consentirà però ai venditori di andare di pari passo con i movimenti dei prezzi dell’oro, monitorandoli costantemente. Ma questo comporterà anche altri fattori a cui ci si espone per valutare quali sono i punti di forza e di debolezza di una determinata società.

Chi vuole investire nelle aziende minerarie deve sempre seguire i trend del mercato dell’oro e dell’industria mineraria, valutando i titoli azionari migliori. Se non si conoscono informazioni sulle varie aziende minerarie o se non si possiedono gli strumenti adeguati per una scelta oculata, si potrà sempre investire su un indice di società che si occupano dell’estrazione dell’oro. Cosa significa? Scopriamolo meglio nei prossimi paragrafi.

Azioni minerarie e materie prime

Da alcuni anni i costi delle materie prime sono in aumento. Il ferro e il rame, fino al petrolio sono alcune tra queste materie che hanno visto accrescere il loro valore. Questi fattori porteranno di certo ricchezza alle società minerarie.

Ma anche le aziende che hanno le azioni dovranno fare degli investimenti facendo dei contratti di concessione per aprire nuove miniere, acquistare gli strumenti ecc. I costi infatti tendono ad aumentare con l’accrescere dei prezzi delle materie prime.

Nei primi momenti infatti il rialzo dei costi di produzione potrebbe non essere subito coperto dai costi della vendita, quindi ci sono dei rischi.

Tuttavia negli ultimi anni ci sono stati dei rialzi di prezzo molto alti e molte aziende si sono arricchite da questo processo. Si tratta dunque di un buon risultato che ha portato questa tipologia di azioni ad essere rivalutate.

Investire sugli indici delle aziende minerarie

Se non sei un investitore esperto sarà difficile scegliere l’azienda minerarie più potente su cui poter investire. In questo caso sarà più intelligente investire sull’indice delle società che estraggono oro. Nel mondo esistono vari indici, i più importanti sono il NYSE Arca Gold BUGS Index e il Philadelphia Gold and Silver Index. Il primo è un indice composto da quattordici società che vanno ad operare nelle miniere aurifere.

È stato un indice realizzato nel 1996 ed ha delle quote presso il New York Stock Exchange, ovvero la Borsa di New York, la più grande al mondo per volume di scambi e la seconda per il numero di società quotate.

Il Philadelphia Gold and Silver Index invece è un indice misurato sulla capitalizzazione di trenta società che si occupano dell’estrazione di metalli preziosi e sono quotate anche alla Borsa di New York.

Esistono delle divergenze tra i due indici. Il primo è composto da società che estraggono solo oro e si copre la produzione al massimo per 18 mesi. Il secondo invece comprende società aurifere e anche estrattrici di argento e rame. Questo significa che nel secondo caso ci sarà una minore attenzione ai movimenti dell’oro rispetto al primo indice.

Per questo, prima di scegliere le società su cui investire sarà meglio valutare globalmente la struttura delle stesse.

Come investire in aziende minerarie

Le società di questo tipo hanno delle azioni minerarie. Gli investitori possono puntare non solo sull’oro fisico o sul trading, ma anche sull’oro e l’argento in modo indiretto, legandosi a questi tipi di società. Ma come si fa?

In realtà basta utilizzare gli ETF, (ossia gli exchange-traded fund, i fondi di investimento quotati in borsa) basati sull’indice delle società aurifere. Sono molte le aziende quotate in borsa che si occupano proprio dell’estrazione di minerali preziosi e metalli preziosi. Queste azioni sono collegate con i prezzi dell’oro e dell’argento.

Il codice per acquistare in borsa un metallo prezioso è GDX.N, un nome che ci servirà per valutare al meglio i grafici nei siti web e sapere di cosa stiamo parlando. Questo strumento servirà a replicare l’andamento dell’indice che include una vastità di azioni sui minerali.

Cos’è un ETF

ETF, come abbiamo già specificato nei precedenti paragrafi, sta per exchange-traded fund. Si tratta di una categoria di fondi con le quote negoziate in Borsa in tempo reale. Assomigliano a delle semplici azioni e hanno il compito di replicare il movimento di un indice di settore.

Usando gli ETF un investitore può investire in vari settori dell’economia. Di seguito i vari indici esistenti:

  • Indici di materie prime
  • Indici azionari settoriali (come le telecomunicazioni, le automobili, i beni tecnologici, le finanziarie, ecc)
  • Indici azionari style (come il mid cap, le small cap, il value, ecc).
  • Indici di società immobiliari e di private equity
  • Indici obbligazionari ( come i titoli di stato o quelli delle imprese private)
  • Indici azionari di mercati emergenti di vari paesi nel mondo
  • ecc

Gli ETF possono essere comprati e rivenduti come se fossero delle normali azioni ed hanno un preciso codice ISIN.

Come investire in aziende minerarie con gli ETF

A volte però investire nelle società che si occupano di estrazione dell’oro può apparire svantaggioso. Infatti non sempre le aziende estrattrici hanno una ottima e soddisfacente riuscita. Spesso la performance dipende dal prezzo del metallo “biondo”. Ma il costo non è l’unico parametro a cui fare riferimento per una valutazione globale dei rischi.

Infatti il successo delle azioni delle imprese aurifere è dato anche dai costi di lavorazione, i quali influenzano i profitti dell’azienda.

Prima abbiamo studiato gli indici disponibili per investire con gli ETF in queste società. Gli indici sono molto differenti tra loro in base ai metodi e agli ETF che li replicano.